Forum Psichiatrico
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Associazione dei disturbi dello spettro della schizofrenia e perpetrazione di violenza negli adulti e negli adolescenti


Gli esiti della perpetrazione di violenza negli individui con disturbi dello spettro della schizofrenia contribuiscono alla morbilità e alla mortalità a livello di popolazione, interrompono le cure e portano allo stigma.

È stata condotta una revisione sistematica e una meta-analisi del rischio di perpetrare violenza interpersonale in individui con disturbi dello spettro della schizofrenia rispetto agli individui di controllo della popolazione generale.

Lo studio ha incluso studi caso-controllo e di coorte che hanno consentito di confrontare i rischi di perpetrazione di violenza interpersonale e/o di criminalità violenta in individui con disturbi dello spettro schizofrenico con un gruppo di popolazione generale senza questi disturbi.

Lo studio ha seguito le linee guida PRISMA ( Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analysis ) e la proposta di Meta-analyses of Observational Studies in Epidemiology ( MOOSE ).

L'esito principale era rappresentato dalla violenza nei confronti di altri ottenuta tramite atti ufficiali, autodenuncia e/o referto collaterale o revisione di cartelle cliniche, e includeva aggressioni fisiche, rapine, reati sessuali, minacce o intimidazioni illegali e incendi dolosi.

La meta-analisi ha incluso 24 studi sugli esiti della perpetrazione di violenza in 15 Paesi nell'arco di 4 decenni ( n= 51.309 individui con disturbi dello spettro della schizofrenia; età media riportata da 21 a 54 anni al follow-up; in quegli studi che hanno riportato esiti separatamente per sesso, c'erano 19.976 maschi e 14.275 femmine ).

C'è stato un aumento del rischio di perpetrazione di violenza negli uomini con schizofrenia e altre psicosi ( odds ratio raggruppato, OR=4.5 ) con sostanziale eterogeneità ( I2=85% ).
Il rischio è stato elevato anche nelle donne ( OR aggregato, aOR=10.2 ), con sostanziale eterogeneità ( I2= 66% ).

Sono state anche studiate le probabilità di perpetrazione di reati sessuali ( OR=5.1 ) e omicidio ( OR=17.7 ).
3 studi hanno riscontrato un aumento dei rischi relativi di incendio doloso, ma i dati non sono stati raggruppati per questa analisi a causa dell'eterogeneità dei risultati.

I rischi assoluti di perpetrazione di violenza negli studi basati sui registri sono stati inferiori a 1 su 20 nelle donne con disturbi dello spettro della schizofrenia e meno di 1 su 4 negli uomini in un periodo di 35 anni.

Questa revisione sistematica e meta-analisi ha rilevato che il rischio di perpetrare esiti violenti era aumentato negli individui con disturbi dello spettro della schizofrenia rispetto agli individui di controllo della comunità, il che è stato confermato in nuovi studi longitudinali basati sulla popolazione e disegni di confronto tra fratelli. ( Xagena2022 )

Whiting D et al, JAMA Psychiatry 2022; 79: 120-132

Psyche2022



Indietro