Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Il Risperidone riduce la densità minerale ossea nelle pazienti in premenopausa affette da schizofrenia


L’iperprolattinemia indotta dai farmaci antipsicotici spesso può condurre allo sviluppo di osteoporosi.

Lo studio, condotto presso il Ness Ziona Mental Health Center in Israele, ha confrontato il Risperidone ( Risperdal ) e l’Olanzapina ( Zylexa ) sotto il profilo ormonale ed osseo nelle donne in premenopausa con schizofrenia.

Hanno partecipato 26 donne, trattate per almeno 2 anni con Risperidone (n=12) o con Olanzapina (n=14).

I livelli plasmatici di prolattina sono risultati più alti nel gruppo trattato con Risperidone rispetto al gruppo Olanzapina ( 123+/- 144 versus 25,5 +/- 25,7; p < 0.05 ).

La densità minerale ossea ( BMD ) era simile tra i due gruppi, mentre la velocità di trasmissione degli ultrasuoni attraverso il tessuto osseo è risultata più bassa nel gruppo Risperidone.

Da questo studio emerge che il trattamento con Risperidone a differenza di quello con Olanzapina produce nelle donne in premenopausa affette da schizofrenia, iperprolattinemia e riduzione, clinicamente rilevante , della densità minerale ossea all’esame ad ultrasuoni.

Il rischio relativo di frattura da fragilità ossea nelle donne trattate con Risperidone rispetto all’Olanzapina era di 1,78 quando la velocità degli ultrasuoni è stata misurata a livello della falange e di 1,23 a livello del radio.( Xagena2003 )

Becker D et al, J Clin Psychiatry 2003; 64:761-766


Psyche2003 Farma2003


Indietro